caf patronato assistenza sindacale asseverazione contratti

AGENTE DELLA RISCOSSIONE

Equitalia - Riscossioni

riscossione equitalia

l'agenzia delle riscossioni

L'Ente Esattore agisce per recuperare un credito che può derivare da multe non pagate, da tasse o imposte Comuni Regionali o Nazionali, a mezzo della cartella esattoriale.
All'interno della Cartella esattoriale è possibile recuperare tutte le informazioni relative alle somme richieste, nello specifico è indicato l'importo totale da saldare e gli enti che ne hanno fatto richiesta, il dettaglio degli importi a debito, nonché l'aggio e le spese di notifica che spettano all'Agenzia delle entrate-Riscossione.
Pertanto, la prima cosa da fare se si riceve una Cartella Esattoriale è controllare a che titolo viene richiesta la somma e verificare se effettivamente dovuta, inoltre, è bene ricordare che esistono termini di prescrizione rigidi per ogni importo richiesto; la prescrizione varia in base al tipo di credito richiesto, pertanto andrà approfondito innanzitutto tale aspetto per ogni singola richiesta di pagamento. Allo stesso modo si dovrà verificare la regolarità della notifica, non solo della Cartella, ma, altresì, del credito richiesto nella stessa: ad esempio, se la Cartella di pagamento si riferisce ad un verbale del codice della strada, bisognerà verificare se detto verbale sia stato effettivamente notificato.
Avverso una Cartella esattoriale ci sono vari metodi di impugnazione a seconda del titolo vantato dall'Agente di Riscossione, pertanto, in modo estremamente semplicistico, possiamo dire che se si tratta di una multa, bisognerà ricorrere al Giudice di Pace, mentre, se trattasi di tasse bisognerà rivolgersi alla Commissione Tributaria.
Attenzione ai termini per impugnare la Cartella Esattoriale, a seconda della motivazione che si intende addure per la nullità e/o inefficacia della stessa i termini possono variare, per questo motivo è fondamentale procedere con estrema immediatezza in caso si voglia impugnare una Cartella.
Attraverso i nostri consulenti possiamo verificare la correttezza delle richieste dell’Ente Esattoriale e provvedere a tutte le necessarie azioni legali per procedere all’annullamento delle stesse.

I nostri Servizi OnLine

🔒 Accedi o Registrati

Richiedi i nostri servizi da casa in modo semplice ed intuitivo con la garanzia di ricevere assistenza continua dai nostri operatori.
Riceverai i tuoi elaborati per email e saranno sempre disponibili nell'area riservata.
1)Registrati o Accedi; ➜ 2) Seleziona il servizio; ➜ 3) Carica i documenti; ➜ 4) Ricevi gli elaborati nella tua area riservata e via email

Visto di Conformità

Visto di conformità per recupero credito IVA e bonus edilizi per cessione del credito e sconto in fattura.

Canone Concordato

Contratti di locazione a canone concordato a Roma con cedolare secca 10%: vidimazione e registrazione.

Successione - Eredità

Tutti gli adempimenti relativi alla dichiarazione di successione e invio in Agenzia delle Entrate.

Gestione Colf e Badanti

Gestione completa del rapporto di lavoro domestico: assunzione, cedolini, TFR e cessazione.

Calcolo pensione

Offriamo la possibilità di conoscere quando potrai andare in pensione e con quale importo.

Cessione quote SRL

Cessione delle quote societarie di SRL senza notaio ad un costo particolarmente vantaggioso.

Contabilità Forfettari

Servizio di contabilità semplificata per regime forfettario a costi ridotti. Predisposizione e invio dichiarazione.

Registrazione contratto

Registrazione e disdetta telematica in Agenzia delle Entrate del contratto di locazione.

Approfondimenti: Normativa e Giurisprudenza

La domanda di invalidità civile decorre dalla data di presentazione anche con documentazione incompleta. Cassazione Sez. Lavoro n. 30419/2019.
Continua a leggere

INPS: Cumulo e totalizzazione dei periodi assicurativi. Ulteriori precisazioni e chiarimenti per la liquidazione della pensione per i lavoratori in possesso di contribuzione agricola
Continua a leggere

Gli istituti della cessione del credito e del pignoramento della retribuzione ed i relativi adempimenti, nonché la coesistenza di entrambe le figure in capo al medesimo lavoratore
Continua a leggere

Sentenza Cassazione Sezione Lavoro n. 12323/18: Compensazione impropria tra prestazioni previdenziali ed assistenziali.
Continua a leggere

L'Inps fornisce le istruzioni in merito all'applicazione, per i lavoratori dipendenti delle pubbliche amministrazioni titolari di assegno di invalidità, del limite ordinamentale previsto in 65 anni per la cessazione del rapporto di lavoro
Continua a leggere

Con Sentenza 11.9.2008, n. 22858, la Suprema Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, ha individuato i caratteri essenziali del mobbing, ravvisabili in una condotta protratta nel tempo, tesa a ledere il lavoratore
Continua a leggere

L'Inps con la circolare 100 del 13 giugno 2016 fornisce le istruzioni operative per la gestione del contenzioso inerente all'accertamento tecnico preventivo obbligatorio, in materia di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, handicap e disabilità
Continua a leggere

A seguito dell'emanazione della legge 89/2016, l'Inps fornisce le prime precisazioni in merito all'applicazione normativa alla luce degli ultimi interventi del Consiglio di stato.
Continua a leggere

L'Inps, con regolamento 15 ottobre 2010, ha provveduto ad attuare la legge n. 69/2009 fissando i nuovi termini per la conclusione esplicita dei procedimenti amministrativi di propria competenza.
Continua a leggere

L’Inps, con il messaggio del 2 dicembre 2019, n. 4477, fornisce chiarimenti circa le fattispecie concernenti titolari di assegno ordinario di invalidità (AOI), sospeso a causa dell’opzione in favore dell’indennità NASpI.
Continua a leggere

L'Inps fornisce nuove istruzioni per l'applicazione della disciplina del riscatto di periodi non coperti da contribuzione e per il criterio di calcolo dell'onere di riscatto dei periodi di studio universitari da valutare nel sistema contributivo
Continua a leggere

Anche agli stranieri residenti in Italia, ciechi totali o parziali, benché privi di permesso di soggiorno di lungo periodo, deve essere riconosciuta la pensione di invalidità civile , purché legalmente soggiornati in base ad un valido permesso di soggiorno
Continua a leggere